Archivi del mese: aprile 2012

Guida

Viaggiavano da neanche due ore ormai. Ne mancavano altre tre, ma erano tutti d’accordo che ne sarebbe valsa la pena. Un fine settimana nella casa in montagna era quello che ci voleva dopo settimane di duro lavoro. Le due piccole … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | Lascia un commento

Inaspettato

La notte prima avevo sognato di piangere per vigliaccheria. Non ricordo molto, solo lo sguardo fiero e orgoglioso di mia madre che guardava pietosamente giù verso di me. Piangevo, non volevo fare quello che avrei dovuto fare. Ricordo perfettamente il … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | 4 commenti

Ossessione

Camminavo silenziosamente, come mio solito, lungo un viale alberato. Cielo sereno, piante in fiore, aria primaverile, ma continuavo per la mia strada guardando il marciapiede grigio scuro. Non pensavo a nulla, seguivo solo una linea immaginaria tracciata dalla mia mente. … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | 10 commenti

Letterina

Caro Babbo Natale, quest’anno ho deciso di non chiedere nulla per me. Voglio fare una bella opera buona  e far contento il mio “amichetto” che domina da lassù. Vorrei che portassi un bambino con le guancette rosse e grassocce a … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | 3 commenti

Cedimento

Giù, sempre più giù. Correva a velocità pazzesca. Non sapeva neanche perché, ma soprattutto verso dove si stava dirigendo.  Si apriva la strada per vie sconosciute e mai viste prima. Si deformava, era diversa ogni secondo che passava. Arrivò a … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | Lascia un commento

Click

Le risalirono tutte negli occhi. Erano sull’orlo di cadere giù nel vuoto, ma le ricacciò indietro. Si alzò dalla sedia, mise sciarpa e cappotto, prese le chiavi e il cellulare e sfrecciò via di casa. Uscì a testa bassa dal … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | 8 commenti

Risveglio

Era rimasto immobile per un lasso di tempo che neanche lui saprebbe definire. Era rimasto lì in piedi al centro di quella che era stata la sua stanza per due lunghi anni. Non pensava a nulla, si guardava soltanto intorno … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti | Lascia un commento